Homepage - ITALIANO
Homepage - DEUTCH
CNDCEC - Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili
Homepage - ITALIANO
DEUTCH
Domenica 29 Marzo 2020
Sei in:
Area Pubblica  »  Home
Giovedì 19 Marzo 2020
Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17.03.2020
Documenti scaricabili (1):
Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.
 
In allegato: Gazzetta Ufficiale Anno 161 - Numero 70 del 17.03.2020 - Decreto Legge n. 18


Giovedì 12 Marzo 2020
CHIUSURA UFFICI DI SEGRETERIA
Documenti scaricabili (1):

Nuovo DPCM dell’11 marzo 2020 

Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale

 

In riferimento al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo 2020, si comunica che gli uffici della Segreteria RESTERANNO CHIUSI AL PUBBLICO DAL 12 MARZO AL 3 APRILE 2020.

Per comunicazioni urgenti è possibile contattare telefonicamente la segreteria dell’ordine nei consueti orari di apertura (vedi sito) oppure inviare una mail all’indirizzo: info@commercialistibolzano.org

DPCM 11 marzo 2020.pdf.

Cordiali saluti.
Il Presidente
Claudio Zago



L'ORDINE INFORMA Nr. 2/2020 - Venerdì 6 Marzo 2020
In questo numero:
  • IN PRIMO PIANO
    LA RASSEGNA STAMPA DEL NOSTRO ORDINE CONSULTABILE ONLINE E’ possibile prendere visione della rassegna stampa dell'ODCEC a cura di ...

  • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA
    22.04.2020 – COMPILANCE DAY: AGGIORNAMENTI 2020 SULLA COMPILANCE PER AZIENDE E PROFESSIONISTI In data 22.04.2020 dalle ore 14:30 alle ...

  • BACHECA ONLINE
    COMUNICAZIONI CORONAVIRUS – PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO Sicurezza e protezione civile della Provincia Autonoma di Bolzano Leggi ...

» Consulta archivio comunicazioni...




Martedì 3 Marzo 2020
CONSIGLIO DELL'ORDINE

L’ultima riunione di Consiglio si è tenuta in data 2.03.2020

La prossima riunione di Consiglio è prevista per il giorno 14.04.2020.



L'ORDINE INFORMA Nr. 1/2020 - Mercoledì 29 Gennaio 2020
In questo numero:
  • IN PRIMO PIANO
    LA RASSEGNA STAMPA DEL NOSTRO ORDINE CONSULTABILE ONLINE E’ possibile prendere visione della rassegna stampa dell'ODCEC a cura di ...

  • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA
    11.02.2020 – VIDEOCONFERENZA DEL CONSIGLIO NAZIONALE Il prossimo 11 febbraio si terrà la videoconferenza dal titolo “I se...

» Consulta archivio comunicazioni...




Martedì 28 Gennaio 2020
CNDCEC - Tavolo tecnico AdE - Visto di conformità e regime forfetario

Care Colleghe e Colleghi,

la presente per aggiornarVi sugli esiti delle nostre interlocuzioni nell'ambito del Tavolo tecnico con l'Agenzia delle entrate relative al visto di conformità, alla trasmissione delle dichiarazioni, nonché sull’attività che abbiamo svolto relativamente all’incerta decorrenza della nuova causa di esclusione dal regime forfetario introdotta dalla Legge di bilancio 2020 per coloro che nell’anno precedente abbiano percepito redditi di lavoro dipendente o assimilati di importo superiore ad euro 30.000.

1.      Visto di conformità

Sul punto, l’Agenzia delle entrate – come già segnalato nella precedente mail del 20 dicembre 2019 – ha avviato nuovi controlli in merito alla legittimità del rilascio del visto di conformità e alle modalità di trasmissione della dichiarazioni vistata, in particolare nelle ipotesi in cui il professionista si avvalga per quest’ultimo adempimento di società di servizi contabili, società tra professionisti o associazioni professionali dallo stesso partecipate. Abbiamo già ricordato l’Informativa del CNDCEC n. 70 del 19 luglio 2019 in cui sono state fornite indicazioni in merito ai nuovi controlli automatici dell’Agenzia nelle ipotesi la dichiarazione vistata sia trasmessa da altra persona fisica e sono state riepilogate le casistiche in cui il visto di conformità deve ritenersi validamente apposto.

Abbiamo altresì ricordato che, grazie alle nostre sollecitazioni sulla necessità di salvaguardare i comportamenti in buona fede dei professionisti non in linea con le predette istruzioni, l’Agenzia delle entrate ha emanato la risoluzione n. 99/E del 29 novembre 2019 che, nel riepilogare la disciplina in materia, ha infine precisato che “Con riferimento alle condotte già poste in essere, gli uffici competenti valuteranno caso per caso la sussistenza dei presupposti per l’applicazione del comma 3 dell’articolo 10 (Tutela dell'affidamento e della buona fede. Errori del contribuente) della legge 27 luglio 2000, n. 212, e del comma 2 dell’articolo 6 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, secondo cui “Non è punibile l'autore della violazione quando essa è determinata da obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull'ambito di applicazione delle disposizioni alle quali si riferiscono, nonché da indeterminatezza … dei modelli per la dichiarazione …”.

L’indicazione di prassi amministrativa renderà pertanto più agevole ai professionisti che abbiano rilasciato, in passato, il visto di conformità senza verificare i prescritti criteri di “connessione” con il soggetto che ha trasmesso telematicamente la dichiarazione, di invocare la richiamata causa di non punibilità al cospetto di condotte pregresse assunte in buona fede e sostanzialmente corrette, in modo da evitare l’irrogazione delle sanzioni previste nelle ipotesi di rilascio infedele del visto di conformità.

Al fine di individuare, con riferimento ai visti rilasciati antecedentemente alla pubblicazione della richiamata risoluzione n. 99/E, le condotte del professionista che devono ritenersi tenute in buona fede e dunque non punibili in applicazione del principio di tutela dell’affidamento e della buona fede, abbiamo sottoposto all’attenzione dell’Agenzia delle entrate le seguenti casistiche:

  • il professionista abilitato che ha apposto il visto, pur non partecipando alla società di servizi contabili, società tra professionisti o associazione professionale (soggetti individuati dall’articolo 1 del decreto ministeriale 18 febbraio 1999) che ha trasmesso la dichiarazione, rivestiva comunque la qualifica di rappresentante legale di quest’ultimo soggetto;
  • il professionista abilitato che ha apposto il visto, pur non partecipando alla società di servizi contabili, società tra professionisti o associazione professionale che ha trasmesso la dichiarazione, rivestiva comunque la qualifica di collaboratore o dipendente di quest’ultimo soggetto in base a contratto con decorrenza anteriore all’apposizione del visto di conformità;
  • il professionista abilitato che ha apposto il visto era socio o associato della società semplice o dell’associazione costituita fra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti e professioni che ha trasmesso la dichiarazione, ma i soci o associati di quest’ultima erano costituiti per più della metà da soggetti iscritti nell’albo degli avvocati;
  • il professionista abilitato ha apposto il visto senza essere titolare di autonoma partita IVA, essendo associato di un’associazione professionale di cui alla lettera a) dell’articolo 1, comma 1, del decreto ministeriale 18 febbraio 1999, e si è avvalso per la trasmissione della dichiarazione vistata della società di servizi contabili di cui alla lettera b) del citato articolo 1, comma 1, di cui lo stesso professionista era socio, ma di cui non era socia la predetta associazione professionale.

Come comportamento tenuto in buona fede e quindi non punibile abbiamo altresì segnalato il caso in cui il professionista che ha apposto il visto dimostri, anche successivamente alla emanazione alla risoluzione n. 99/E/2019, la sussistenza dei requisiti di cui all’articolo 21 del decreto ministeriale 31 maggio 1999, n. 164, compresa la copertura continuativa della polizza assicurativa.
A fronte di tali segnalazioni, l’Agenzia delle entrate ci ha riferito che sta valutando l’opportunità di emanare una apposita Comunicazione di servizio, ad uso interno, al fine di assicurare una uniformità di trattamento nell’attività di controllo da parte degli Uffici competenti per territorio.

 

2. Predisposizione e trasmissione della dichiarazione corredata da visto di conformità

Al riguardo, la citata risoluzione n. 99/E del 29 novembre 2019, dopo aver riepilogato le disposizioni che disciplinano la materia, ha affermato che “Dalle richiamate disposizioni normative risulta evidente l’obbligo di identità soggettiva tra chi appone il visto di conformità e chi predispone e trasmette la dichiarazione”.

Tale affermazione desta perplessità alla luce dell’articolo 23 del decreto ministeriale 31 maggio 1999, n.164, richiamato dalla stessa risoluzione n. 99/E, secondo cui “1. I professionisti rilasciano il visto di conformità se hanno predisposto le dichiarazioni e tenuto le relative scritture contabili.

2. Le dichiarazioni e le scritture contabili si intendono predisposte e tenute dal professionista anche quando sono predisposte e tenute direttamente dallo stesso contribuente o da una società di servizi di cui uno o più professionisti posseggono la maggioranza assoluta del capitale sociale, a condizione che tali attività siano effettuate sotto il diretto controllo e la responsabilità dello stesso professionista”.

È pertanto evidente che il professionista che appone il visto di conformità sulla dichiarazione può trasmettere quest’ultima, eventualmente anche tramite i soggetti collettivi individuati nell’articolo 1 del decreto ministeriale 18 febbraio 2019, indicando nel riquadro relativo all'impegno alla presentazione telematica, presente nel frontespizio delle dichiarazioni, il codice “1” nella casella relativa al “Soggetto che ha predisposto la dichiarazione”, al fine di segnalare che la dichiarazione è stata predisposta dal contribuente, avendo cura tuttavia di rispettare la condizione che tale attività sia effettuata sotto il diretto controllo e la responsabilità dello stesso professionista.

Al fine di dissipare qualsiasi dubbio, abbiamo formulato all’Agenzia delle entrate un quesito su tale specifico aspetto che si auspica possa trovare risposta nel più breve tempo possibile, considerato l’approssimarsi del termine iniziale per la trasmissione delle dichiarazioni IVA 2020.

3.    Decorrenza della nuova causa di esclusione dal regime forfetario di cui alla lettera d-ter) del comma 57 dell’articolo 1 L. 23 dicembre 2014, n. 190, introdotta dalla Legge di bilancio 2020

Con riferimento all’incerta decorrenza della nuova causa di esclusione dal regime forfetario introdotta dalla Legge di bilancio 2020 per coloro che nell’anno precedente abbiano percepito redditi di lavoro dipendente o assimilati di importo superiore ad euro 30.000, si allega la nota tecnica che abbiamo inviato all’Agenzia delle entrate in cui si evidenziano i motivi che lasciano preferire l’interpretazione secondo cui, in ossequio a quanto previsto dall’articolo 3, commi 1 e 2, della legge n. 212 del 2000 (Statuto dei diritti del contribuente), coloro che abbiano percepito nel 2019 un reddito di lavoro dipendente o assimilato superiore a 30.000 euro potranno comunque applicare nell’anno 2020 il regime forfetario, fermo restando che dovranno rimuovere la causa ostativa nel 2020, a pena di fuoriuscita dal regime forfetario dal 2021.

Sotto il profilo più eminentemente “politico”, siamo costantemente in contatto con gli esponenti di Governo e Parlamento al fine di ottenere una presa di posizione ufficiale da parte dei competenti organi istituzionali che recepisca, in sede di prassi amministrativa, la predetta soluzione interpretativa.

Al medesimo fine, abbiamo inoltre promosso le seguenti allegate interrogazioni a risposta immediata rivolte al Ministro dell’economia e delle finanze: la n. 5/03395 e la n. 5/03396 presentate il 15 gennaio u.s. in Commissione Finanze della Camera dei deputati, rispettivamente, dall’on.le Trano (M5S) e dall’on.le Centemero (L-Sp). Un’analoga interrogazione a risposta immediata sarà presentata anche in Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica da parte dell’on.le De Bertoldi (FdI).

Qualora l’auspicata interpretazione non dovesse prevalere in via amministrativa, abbiamo già predisposto gli emendamenti per favorire un intervento normativo in tal senso.

4.    Documento “Nuove deroghe all’obbligo di stampa dei registri contabili e modalità di assolvimento dell’imposta di bollo

Vi comunico infine che il Consiglio nazionale e la Fondazione nazionale dei Commercialisti hanno pubblicato, il 17 gennaio u.s., il Documento in oggetto allegato che illustra le novità recate dall’articolo 12-octies del D.L. 34/2019 (cit. “Decreto Crescita”) relative alle modalità di tenuta dei registri contabili con sistemi elettronici, con il quale è stata estesa a tutti i registri la deroga all’obbligo di stampa degli stessi già prevista con riferimento ai soli registri IVA (v. nuovo comma 4-quater dell’articolo 7 D.L. 10 giugno 1994, n. 357, convertito, con modificazioni dalla L. 8 agosto 1994, n. 489). Si segnala che la novità normativa deriva da una nostra richiesta espressa in sede di audizione parlamentare sul D.L. 34/2019.

La prossima riunione dei referenti fiscali regionali, sarà il prossimo19 febbraio e sarà mia cura tenervi informati, qualora ci siano delle novità sostanziali

Cordialmente,

Il Presidente

 

A L L E G A T I:

 

-   17.01.2020_Nuove deroghe obbligo stampa registri contabili e modalità assolvimento imposta di bollo

 

-   CNDCEC_Decorrenza nuova causa di esclusione dal regime forfetario

 

-   Interrogazione parlamentare_Centemero su forfetari

 

-   Interrogaz parlamentare_Trano su forfetari



Giovedì 28 Novembre 2019
27.11.2019: ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA – BILANCIO DI PREVISIONE 2020

In data 27.11.2019 si è tenuta l’Assemblea degli Iscritti dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bolzano durante la quale è stato approvato il bilancio preventivo 2020.



Martedì 22 Ottobre 2019
LE ECCELLENZE DEL NORD-EST

MERCOLEDI’ 27 NOVEMBRE 2019 ORE 18:00

LE ECCELLENZE DEL NORD-EST

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili della provincia di Bolzano ha il piacere di presentare, in occasione della sua prossima assemblea, in programma il 27 novembre 2019 presso il parco tecnologico

“NOI TechPark, Bolzano, Via Alessandro Volta 13

la ricerca “Le eccellenze del Nord-Est”.

Grazie ad un’azione sinergica dei commercialisti del Triveneto in collaborazione con il ricercatore autore dell’indagine Prof. Riccardo Busin (Università Ca’ Foscari Venezia) si è redatta una interessante ricerca che restituisce, attraverso un Indice Sintetico di Perfomance, lo stato di salute delle aziende di Alto Adige e Trentino e l’andamento dei principali comparti della nostra economia.  

Per commentare i dati emersi, presentati dal ricercatore, è stata organizzata una tavola rotonda moderata dal direttore del quotidiano Alto Adige Alberto Faustini.

L’incontro vedrà anche la partecipazione di alcuni rappresentanti del mondo economico altoatesino.



L'ORDINE INFORMA Nr. 8/2019 - Giovedì 26 Settembre 2019
In questo numero:
  • IN PRIMO PIANO
    LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PROCLAMANO L’ASTENSIONE DALL’ATTIVITÀ PROFESSIONALE A seguito delle problematiche sugli ISA,...

  • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA
    04.10.2019 – SEMINARIO ITALO-TEDESCO        Il nostro Ordine, unitamente alla Steuerberaterkammer München ha&...

  • NON SOLO PROFESSIONE...
    13 OTTOBRE 2019 – TRIVENETO RUNNING HALF MARATHON L’Associazione dei Dottori Commercialisti delle Tre Venezie promuove la partec...

  • BACHECA ONLINE
    ASSONIME SULL'EMERSIONE ANTICIPATA DELLA CRISI Assonime ha pubblicato la Circolare 19 del 2 agosto 2019 - Le nuove regole soci...

» Consulta archivio comunicazioni...




L'ORDINE INFORMA Nr. 7/2019 - Lunedì 5 Agosto 2019
In questo numero:
  • IN PRIMO PIANO
            OBBLIGATORIO IL PROCESSO TRIBUTARIO TELEMATICO Il Processo tributario telematico (Ptt) è diventato obblig...

  • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA
           4.10.2019 – SEMINARIO ITALO-TEDESCO         Il nostro Ordine, unitamente alla Steue...

  • COLLABORAZIONI PROFESSIONALI
    OFFERTA DI COLLABORAZIONE CON STUDI PROFESSIONALI Camillo Di Monte abilitato all’esercizio della professione di dottore commercia...

  • BACHECA ONLINE
    RIVISTA IL COMMERCI@LISTA – LAVORO E PREVIDENZA Pubblichiamo il quarto e il quinto numero della rivista Il Commerci@lista - Lavoro e p...

» Consulta archivio comunicazioni...




L'ORDINE INFORMA Nr. 6/2019 - Giovedì 4 Luglio 2019
In questo numero:
  • IN PRIMO PIANO
    VERSAMENTI ISA AL 30.09.2019   Arriva la proroga al 30 settembre per i versamenti Isa, i nuovi indici sintetici di affidabilit&agra...

  • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA
    10.07.2019: DAGLI STUDI DI SETTORE AGLI ISA: I NUOVI INDICATORI DI AFFIDABILITA' SINTETICI NELLE DICHIARAZIONI 2019 In data 10.07.2019 c...

  • NON SOLO PROFESSIONE...
    VIII TROFEO NAZIONALE DI GOLF L’Associazione Sportiva Dilettantistica dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili organizza il VII...

  • BACHECA ONLINE
    CNPADC: VERSAMENTO CONTRIBUTO PRE-ISCRITTI 2019 La Cassa dei dottori commercialisti segnala che il 1º luglio 2019 è sc...

» Consulta archivio comunicazioni...




Lunedì 8 Aprile 2019
BILANCIO CONSUNTIVO 2018

In data 16.04.2019  alle ore 18:00 è indetta presso la “Sala Seminario 1” del NOI Techpark Südtirol/Alto Adige in Bolzano - Via Alessandro Volta 13, l'assemblea generale ordinaria.

In previsione dell'assemblea in allegato è disponibile la documentazione concernente il Bilancio Consuntivo 2018.



Lunedì 5 Novembre 2018
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA

Gentile Collega,

Ti comunico che ai sensi e per gli effetti del comma 2 dell’art. 19 D. Lgs. 28.06.2005 n. 139 è fissata l’assemblea generale ordinaria in prima convocazione per il giorno 25.11.2018 alle ore 24:00 ed in seconda convocazione per il giorno

26 novembre 2018 alle ore 18:30

presso la “Sala-Seminario 1” del NOI Techpark Südtirol/ Alto Adige in Bolzano – Via Alessandro Volta 13 – per discutere e deliberare il seguente

Ordine del Giorno

  1. Relazione programmatica del Presidente relativa all’anno finanziario 2019;
  2. Esame del bilancio preventivo 2019;
  3. Relazione del Revisore Unico sul preventivo 2019;
  4. Approvazione del bilancio preventivo 2019;
  5. Incompatibilità: relazione da parte della responsabile della Commissione dott.ssa Barbara Giordano;
  6. Intervento del Presidente del Consiglio Nazionale dott. Massimo Miani;
  7. Consegna targhe per i 30 anni di iscrizione all’Albo dei colleghi:  Barbin Walter, Brandt Christof, Crazzolara Margit, Farese Roberto, Forest Filippo, Furlanetto Stefano, Gröbner Andrea, Larcher Roberto, Moscon Nicola, Nicoletti Piergiuseppe, Raich Rudolf Karl, Travaglini Carmen, Verginer Fortunato e Zani Arnold;
  8. Varie e eventuali.

Ti ricordo che la partecipazione all’assemblea assegna due crediti formativi tra quelli obbligatori inerenti alla “macroarea A.1” dell’elenco delle materie FPC.

Anche in questa occasione, offriamo la possibilità di partecipare all'assemblea anche presso la sede dello studio Ausserhofer di Brunico - Nordring 25, grazie ad un collegamento Skype.

La sala dello studio Ausserhofer può accogliere al massimo 30 partecipanti.

La partecipazione all’assemblea è valida per il rilascio dei crediti formativi nelle materie obbligatorie della macro area A (2 crediti) ela prenotazione potrà essere fatta direttamente dal “Portale della Formazione Professionale Continua FPC 2.0” selezionando la giusta località “BOLZANO” oppure “BRUNICO”.

Cordiali saluti.

Il Presidente



Martedì 24 Aprile 2018
ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA

In data 23.04.2018 alle ore 18:00 si è tenuta l’assemblea generale ordinaria. E’ stato approvato il bilancio consuntivo 2017.

In allegato tutta la documentazione e la relazione del Presidente.



Mercoledì 17 Gennaio 2018
NUOVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

Cari Colleghi,
 
è’ stato pubblicato sul Bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia n. 24 del 31 dicembre 2017 il nuovo “Regolamento per la formazione professionale continua degli Iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili” approvato dal Consiglio Nazionale nella seduta dello scorso 18 dicembre.
 
Il nuovo regolamento in vigore dal 1° gennaio 2018 prevede le seguenti novità:
 
– Art. 8 comma 3: l’esonero dall’obbligo formativo per gli iscritti nell’Elenco Speciale e per i non esercenti la professione.
La richiesta di esenzione per mancato esercizio della professione deve essere presentata all’Ordine senza ritardo rispetto alla sopravvenienza della causa e l’esonero avrà efficacia dalla data della richiesta;
 
– Art. 7: l’equipollenza, nelle materie di riferimento, tra la formazione professionale continua dei Commercialisti e la formazione iniziale e l’aggiornamento biennale dei gestori delle crisi da sovraindebitamento (OCC); 
 
– Art. 5 comma 6: la possibilità di utilizzare i crediti eccedenti nel conteggio del triennio successivo frequentando le Scuole di Alta Formazione (SAF);
 
– l’eliminazione del limite per l’acquisizione di crediti formativi professionali tramite la modalità e-learning.
 
Si evidenziano alcuni refusi nel testo pubblicato nel Bollettino Ufficiale per i quali il Consiglio Nazionale ha già inoltrato al Ministero della Giustizia una richiesta di errata corrige:
 
♦sul Bollettino Ufficiale è stata erroneamente indicata la data di approvazione del regolamento del 18 dicembre 2017, anziché quella del 18 ottobre 2017, quale data di adozione del regolamento da parte del CNDCEC;
 
♦ all’art. 5, comma 4, del regolamento, dopo le parole “Salvo quanto previsto al comma 6”, è stato omesso il termine “non”. Pertanto la disposizione in commento stabilisce il divieto di riportare nel computo dei crediti di un triennio i crediti maturati nei trienni precedenti; 
 
♦ all’art. 21, comma 2 del regolamento è stata erroneamente indicata la data del 31 gennaio 2017, anziché quella del 31 dicembre 2017.
 
Cordiali saluti.
Manuela Superina



Giovedì 23 Novembre 2017
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI

Gentile Collega,

Ti comunico che ai sensi e per gli effetti del c. 1 dell’art. 19 D. Lgs. 28.06.2005 n. 139, é indetta l’assemblea generale ordinaria degli iscritti per il giorno 29.11.2017 alle ore 24:00 in prima convocazione,  e

GIOVEDI' 30 NOVEMBRE  2017   -  ALLE ORE 18:30

in seconda convocazione, presso la sala Ortles del Four Points by Sheraton in Bolzano - Via Bruno Buozzi 35 -  per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

1)  Relazione programmatica del Presidente relativa all’anno finanziario 2018;

2)  Esame del bilancio preventivo 2018;

3)  Relazione del revisore unico sul preventivo 2018;

4)  Approvazione del bilancio preventivo 2018;

5)  Consegna targhe per i 30 anni di iscrizione all’Albo ai colleghi Comploj Lodovico, Gruber Karl, Holzner Walter, Maas Gottfried, Pallaver Roberto, Pistoni Rosanna, Schweigkofler Walther, Thöni Anita e Zanellato Claudio, e per i 50 anni di iscrizione dei colleghi Seidner Walter e Senoner Heinz Peter;

6)  Varie ed eventuali.

Anche in questa occasione, offriamo la possibilità di partecipare all'assemblea anche presso la sede dello studio Ausserhofer di Brunico - Nordring 25, grazie ad un collegamento Skype.

La partecipazione all’assemblea è valida per il rilascio dei crediti formativi nelle materie obbligatorie della macro area A (2 crediti) ela prenotazione potrà essere fatta direttamente dal “Portale della Formazione Professionale Continua” selezionando la giusta località “BOLZANO” oppure “BRUNICO”.

Cordiali saluti.

Dott. Rag. Claudio Zago



Venerdì 7 Luglio 2017
MUTUAL HELP per i professionisti
I liberi professionisti della Provincia Autonoma di Bolzano possono iscrivere i loro dipendenti a partire dal 01/07/2017 oltre al fondo sanitario nazionale CA.DI.PROF. anche presso un il fondo sanitario locale Mutual Help in collaborazione con il fondo salute Raiffeisen.
 
In allegato trovate il modulo d’iscrizione, un dépliant informativo sul fondo sanitario professionisti e un confronto delle prestazione tra Mutual Help Locale Base (R40) e Mutual Help Locale Plus (R41).
 
Il versamento della contribuzione avviene sempre tramite mod. F24 utilizzando la stessa causale “ASSP”.
 
La contribuzione per Mutual Help Locale Base ammonta a Euro 180,00 (Euro 15,00 x 12) a carico datore di lavoro – corrisponde alla stessa contribuzione come per il fondo sanitario nazionale CA.DI.PROF. – rispettivamente per Mutual Help Locale Plus a Euro 240,00 (Euro 60,00 in più di quello base).
I costi per quest’ultimo si dividono in Euro 180,00 + 30,00 a carico datore di lavoro e Euro 30,00 a carico dipendente.
 
Informazioni e iscrizioni online su www2.cadiprof.it o www.mutualhelp.eu o www.fondosaluteraiffeisen.it.
 
Esempio di tracciato del sito www.mutualhelp.eu:
 
• Dipendenti (iscritti tramite azienda)
• Fondi Sanitari Integrativi regolati dal CCNL
- Studi Professionali Ca.Di.Prof di Iscrizione
 
Troverete inoltre ulteriori informazioni sui singoli pacchetti di prestazioni.


Lunedì 12 Giugno 2017
COMUNE DI BOLZANO E IMI

Il giorno 24.05.2017 presso la sede del Comune di Bolzano il consiglio dell’Ordine ha incontrato il signor Sindaco Renzo Caramaschi e i funzionari dott. Fabio Bovolon e dott.ssa Sonja Pichler dell’ufficio tributi del Comune di Bolzano per esporre le problematiche riscontrate negli adempimenti IMI e discutere le possibili soluzioni.

Grazie alla disponibilità dimostrata da parte del Comune si è raggiunto un primo risultato per lo snellimento burocratico ai fini IMI, e precisamente:

-              per quanto concerne gli immobili locati è stata creata la possibilità di trasmettere al Comune (da parte del contribuente) un prospetto autocertificato contenente tutti i dati necessari per la registrazione presso la banca dati dell’Ufficio Tributi. Tale prospetto verrà redatto in sostituzione della copia del contratto di affitto Scarica il modulo

-              per quanto concerne la determinazione del valore delle aree edificabili del territorio comunale vi è la possibilità tramite il sito del Comune di accedere al portale per la rilevazione tramite planimetria dei nuovi valori venali IMI delle aree fabbricabili dall’anno 2017.

Vai al portale



Mercoledì 29 Marzo 2017
COMMERCIALISTI SPORTIVI CERCASI

Il nostro Ordine intende costituire delle squadre di calcio e tennis formate da iscritti che vorranno cimentarsi in tornei dilettantistici con spirito di convivialità.

Chiediamo di segnalare la propria disponibilità in segreteria (mail: info@commercialistibolzano.org) indicando alternativamente “calcio” e/o “tennis”.



Mercoledì 30 Novembre 2016
29.11.2016: ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA – BILANCIO DI PREVISIONE 2017

In data 29.11.2016 si è tenuta l’Assemblea degli Iscritti dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bolzano durante la quale è stato approvato il bilancio preventivo 2017.



Martedì 8 Novembre 2016
ESITO ELEZIONI 3 e 4 novembre 2016

Care Colleghe e Colleghi,

desidero comunicare a Voi tutti la composizione del Consiglio che si occuperà delle vicende dell’Ordine per il prossimo quadriennio.

Considerata la presentazione di una lista unica in occasione dell’elezione tenutasi lo scorso 3 e 4 novembre, non ci sono state sorprese per cui il Consiglio risulterà così composto:

Presidente: Claudio Zago

Membri (in ordine alfabetico):  Florian Karl, Giordano Barbara, Knollseisen Georg, Moscon Nicola, Pasquali Francesca, Paulato Giuseppe, Pedevilla Renzo, Reich Evelyn, Rofner Erhard, Superina Manuela.

Nella stessa occasione è stato eletto anche il Revisore dei conti nella persona del collega Plaschke Dieter; Obwexer Wilhelm ne sarà il supplente.

A tutti gli auguri di un buonissimo lavoro a favore della categoria!

Il Presidente uscente

Richard Burchia



Giovedì 13 Ottobre 2016
Elezione del Presidente e di n. 10 consiglieri dell’Ordine di Bolzano per il quadriennio 1° gennaio 2017 – 31 dicembre 2020
Documenti scaricabili (1):

Motto: "Impegnati per la professione"



Venerdì 16 Settembre 2016
3 e 4 NOVEMBRE 2016: Convocazione assemblea elettorale degli iscritti

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ELETTORALE DEGLI ISCRITTI DEL 3 E 4 NOVEMBRE 2016 PER L’ELEZIONE DEL CONSIGLIO DELL’ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BOLZANO E PER L’ELEZIONE DEL REVISORE UNICO IN CARICA DAL 1° GENNAIO 2017 AL 31 DICEMBRE 2020

 

-     Visto il D.Lgs. 28 giugno 2005, n. 139

-     Vista la delibera del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del 5 luglio 2016, con la quale sono state fissate le date per le elezioni dei Consigli degli Ordini territoriali in carica per il periodo 1° gennaio 2017 – 31 dicembre 2020

-     Visto il regolamento elettorale approvato dal Ministro della Giustizia in data 17 agosto 2016

-     Vista la delibera del Consiglio dell’Ordine n. 112 del 12 settembre 2016 con la quale è stato deliberato di eleggere il revisore unico

-     Vista la delibera del Consiglio dell’Ordine n. 112 del 12 settembre 2016 con la quale è stato deliberato di avvalersi del voto per corrispondenza

si comunica che l’assemblea degli iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bolzano è convocata nei giorni 3 e 4 novembre 2016 dalle ore 9:00 alle ore 15:00 presso la sede dell’Ordine sita in Bolzano Via Lancia 8/A per

-     l’elezione del Consiglio dell’Ordine composto dal Presidente e da n. 10 Consiglieri, relativamente al quadriennio 1° gennaio 2017 - 31 dicembre 2020;

-     l’elezione del Revisore Unico e di un supplente, relativamente al quadriennio 1° gennaio 2017 – 31 dicembre 2020;

Il diritto di voto potrà essere esercitato, oltre che nei giorni e nel luogo di indizione dell’Assemblea elettorale, anche per corrispondenza, ai sensi dell’art. 12 del su citato Regolamento elettorale, esclusivamente nelle mani del Consigliere Segretario dell’Ordine nei luoghi e nei giorni di seguito riportati:

MERANO -          presso lo studio “Bureau Plattner merged with Petrucci & Partners” – viale Europa 2 – 20/10/2016 dalle ore 10:00 alle ore 12:00

BRUNICO -         presso lo studio Ausserhofer in via Anello Nord n. 25 –25/10/2016 dalle ore 11:00 alle ore 12:00

BOLZANO -         presso la sede dell’Ordine in Via Lancia 8/A – 28/10/2016 dalle ore 11:00 alle ore 13:00

È fatto tassativo divieto di sollecitare, in modo diretto o indiretto, gli aventi diritto ad esprimere il voto per corrispondenza; il mancato rispetto di tale divieto rileva sotto il profilo deontologico.

L’elettorato attivo per l’elezione del Consiglio dell’Ordine e del Revisore spetta a tutti gli iscritti nell’Albo, salvo gli iscritti nell’elenco speciale e coloro che risultano sospesi alla data dell’Assemblea elettorale.

L’elettorato passivo spetta a coloro che sono iscritti all’Albo, che godono dei diritti di elettorato attivo e che, alla data di convocazione dell’assemblea elettorale, abbiano maturato cinque anni di anzianità di iscrizione all’Albo.

I sospesi per morosità esercitano l’elettorato attivo e passivo qualora sanino la morosità entro le ore 18:00 del 4 ottobre 2016.

La presentazione delle candidature è fatta sulla base di liste. Le liste sono elaborate nel rispetto del modello A, che fa parte integrante del regolamento elettorale approvato dal Ministro della Giustizia, pubblicato sul sito internet dell’Ordine di Bolzano.

È consentito candidarsi in una sola lista, pena la ineleggibilità del candidato presente in più liste, fatta salva la validità della lista così come presentata nei termini fissati. Ciascuna candidatura deve essere accompagnata da una dichiarazione di accettazione da parte del candidato, che deve contestualmente dichiarare di essere in possesso dei requisiti previsti dalla legge e dal citato regolamento elettorale. L’accettazione della candidatura è espressa nel rispetto del modello B, che fa parte integrante del regolamento elettorale.

La sottoscrizione delle liste da parte dei proponenti avviene attraverso moduli che rispettino i contenuti del modello C, che fa parte integrante del regolamento elettorale. Non è possibile sottoscrivere più di una lista, pena l’invalidità della sottoscrizione stessa ai fini del raggiungimento del numero minimo di sottoscrittori. Le sottoscrizioni dovranno essere apposte in calce alle liste e, qualora non corredate dalla copia di un valido documento di riconoscimento, dovranno essere autenticate dal Consigliere Segretario rag. Giovanni Romano, previo appuntamento telefonico.

Le liste, corredate dalla citata documentazione, devono essere depositate presso la sede del Consiglio dell'Ordine entro le ore 18:00 del 4 ottobre 2016.

La violazione delle formalità previste per la presentazione delle liste ne comporta l’esclusione dalla procedura elettorale, con provvedimento deliberativo del Consiglio dell’Ordine.

Per l’elezione del Revisore Unico, l’elettorato passivo spetta a coloro che sono iscritti all’Albo e al registro dei revisori legali e che godono dei diritti di elettorato attivo. I sospesi per morosità esercitano l’elettorato passivo solo qualora sanino la morosità entro le ore 18:00 del 4 ottobre 2016.

Gli iscritti all’Albo in possesso dei requisiti di cui al comma 2 dell’art. 13 del Regolamento elettorale possono candidarsi alla carica di revisore depositando la propria candidatura nel rispetto del modello A1, che fa parte integrante del regolamento elettorale.

Le candidature per l’elezione del Revisore Unico devono essere depositate presso la sede dell’Ordine entro le ore 18:00 del 4 ottobre 2016.

 

Bolzano, 16/09/2016   -   Prot. n. 746/2016                                                                             

Il Presidente

Dr. Richard Burchia



Giovedì 15 Settembre 2016


Venerdì 29 Aprile 2016


Venerdì 29 Aprile 2016
Comunicato stampa del 29.04.2016

All’appuntamento di giovedì sera hanno partecipato 240 professionisti altoatesini

Kompatscher: «Dal 1° luglio i contributi per consulenza e formazione»

No dei commercialisti allo scippo dei contributi previdenziali per salvare le banche

L’intervento del Landeshauptmann all’assemblea dell’Ordine sulle nuove iniziative a sostegno delle imprese: «Aiutateci a spiegare gli incentivi agli imprenditori».  Burchia: «Da Bolzano un forte no all’esproprio delle casse professionali per finanziare il fondo Atlante»



Giovedì 28 Aprile 2016
25.04.2016 - Rassegna Stampa

Arno Kompatscher apre l’assemblea dell’Ordine dei commercialisti

Leggi l'articolo



Mercoledì 9 Marzo 2016
INCOMPATIBILITA'

A TUTTI GLI ISCRITTI

Care Colleghe, Cari colleghi,

il rispetto delle norme che regolano la nostra attività ci impone di riprendere la verifica della compatibilità di tutti gli iscritti, per cui invitiamo a far pervenire alla segreteria dell’Ordine le relative autocertificazioni entro il termine del 31 marzo 2016 a mezzo PEC, fax o lettera raccomandata.
 
Pubblichiamo nel nostro sito web i vari documenti rilevanti, perché ognuno di voi possa facilmente prenderne visione.
 
Infine, Vi suggerisco, qualora Vi troviate in "situazioni-limite", di indicare espressamente nella autocertificazione dette situazioni al fine di evitare contestazioni sulla veridicità della autocertificazione stessa e, soprattutto, tutte le possibili conseguenze.
 
Per facilitare l’accesso segnaliamo che la documentazione è reperibile nell’area pubblica del sito web al link “Incompatibilità: Autocertificazione 2016”.
 
Cordiali saluti.
Il Presidente
Richard Burchia



Lunedì 21 Dicembre 2015
NUOVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Gentile Collega,

nella sua seduta del 3 dicembre scorso, il Consiglio Nazionale ha approvato il nuovo Regolamento per la formazione professionale continua degli iscritti che entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2016.

Nel lavoro di rivisitazione della materia della formazione professionale continua, il Consiglio ha recepito le novità introdotte in tema di formazione dall’art. 7  D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137, tenendo adeguatamente conto delle esigenze e delle esperienza degli Ordini territoriali.

Tra le altre novità introdotte dal regolamento, la distinzione tra aggiornamento professionale e formazione:

a)      l’aggiornamento, quale attività finalizzata all’adeguato mantenimento, approfondimento e sviluppo delle competenze tecnico- professionali dell’iscritto, attinenti alle materie oggetto dell’esercizio dell’attività professionale;

b)      la formazione, quale attività finalizzata all’acquisizione di competenze specialistiche, anche di natura interdisciplinare, utili ad un migliore esercizio della professione e alla crescita del professionista;

c)      lo svolgimento di attività particolari.

Queste le novità più rilevanti valide a partire dal prossimo anno:

-        l’iscritto all’Albo che compia il 65° anno di età nel triennio, l’iscritto all’Albo che non esercita l’attività professionale nemmeno occasionalmente, l’iscritto all’Elenco Speciale, per l’assolvimento dell’obbligo di formazione, è tenuto ad acquisire 10 crediti formativi annuali;

-        NON è più previsto il riconoscimento di crediti formativi per partecipazioni ad eventi non accreditati dagli Ordini/Consiglio Nazionale;

-        è stata introdotta l’ipotesi di esonero dall’obbligo formativo per gli iscritti i cui coniugi, parenti, affini entro il 1° grado e dei componenti il nucleo familiare abbiano malattie gravi;

-        la previsione dell’esenzione per maternità è stata estesa ai padri ed ai genitori adottivi o affidatari;

-        tra le materie cosiddette “obbligatorie” sono state inserite la normativa antiriciclaggio e le tecniche di mediazione.

Il totale dei crediti da ottenere nel triennio rimane immutato a quota 90 (almeno 20 all’anno), ma aumentano le possibilità di conseguirli attraverso attività di formazione a distanza. In quest’ultimo caso, infatti, se si utilizzano tecnologie di identificazione biometrica, non ci saranno limiti al numero di crediti che si potranno conseguire. In caso contrario, non si potranno superare i 20 crediti annuali.

Ti invito a consultare il regolamento allegato alla presente e pubblicato sul sito dell’Ordine al seguente link: Nuovo Regolamento FPC.

 

Il Presidente della Commissione FPC

Silvano Taiana



Mercoledì 25 Novembre 2015
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI

Ai sensi e per gli effetti del c. 1 dell’art. 19 D. Lgs. 28.06.2005 n. 139, é indetta l’assemblea  generale  ordinaria degli iscritti  per il giorno 23.11.2015 alle ore 23.30 in prima convocazione, e

MARTEDI’  24  NOVEMBRE  2015   -  ALLE ORE 18:30

in seconda convocazione, presso la salaplenaria del TIS Convention Center in Bolzano- Via Siemens, 19 -  per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

1)  Relazione programmatica del Presidente relativa all’anno finanziario 2016;

2)  Esame del bilancio preventivo 2016;

3)  Relazione del revisore unico sul preventivo 2016;

4)  Approvazione del bilancio preventivo 2016;

5) Presentazione della  neo costituita “Scuola di Alta Formazione delle Tre Venezie”: intervento del Consigliere CNDCEC dott. Massimo Miani;

6)  Consegna targhe per i  30 anni di iscrizione all’Albo ai colleghi De Carli Stefano, Niedermayr Friedrich, Melchiori Maria Teresa, Rabanser Roland, Roscini Vitali Franco, Zandron Mauro e per i 50 anni di iscrizione dei colleghi Frau Egidio, König Manfred e Zadra Ezio;

7)  Varie ed eventuali.

Anche in questa occasione, offriamo la possibilità di partecipare all'assemblea anche presso la sede dello studio Ausserhofer di Brunico - Nordring 25, grazie ad un collegamento Skype.

L’Ordine ha ritenuto opportuno concedere alla società Quad S.r.l. - IThesia Group, quale sponsor della serata, una breve presentazione dei servizi da loro offerti.

La partecipazione all’assemblea è valida per il rilascio dei crediti formativi nelle materie obbligatorie della macro area A (2 crediti) ela prenotazione potrà essere fatta direttamente dal “Portale della Formazione Professionale Continua” selezionando la giusta località “BOLZANO” oppure “BRUNICO”.

Cordiali saluti.

Il Presidente

Richard Burchia



Venerdì 4 Settembre 2015
2 e 3 ottobre 2015: SEMINARIO ITALO-TEDESCO A MERANO
Documenti scaricabili (1):

Il nostro Ordine unitamente all'Ordine di Monaco di Baviera anche quest’anno ha organizzato un seminario italo-tedesco su

“Temi scelti di fiscalità internazionale”

per i giorni 2 e 3 ottobre 2015 con sede in Merano (BZ).

Il Convegno sarà tenuto in lingua tedesca e la partecipazione darà diritto a n. 10 crediti formativi.

Alleghiamo il file contenente presentazione, programma e scheda di iscrizione, da restituire a Koinè via fax 0471-518510 o per e-mail: segreteria@koine-bz.org

Confidiamo in una numerosa partecipazione.



Mercoledì 22 Aprile 2015
ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA

In data 20.04.2015 alle ore 18:00 si è tenuta l’assemblea generale ordinaria. E’ stato approvato il bilancio consuntivo 2014.

In allegato tutta la documentazione e la relazione del Presidente.



Lunedì 30 Marzo 2015
CODICE UNIVOCO UFFICIO: UF2FZ7

COMUNICAZIONE PER I FORNITORI

Si comunica che il D.M. n. 55 del 03.04.2013 ha introdotto l’obbligo di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione in attuazione di quanto previsto dalla Legge 244/2007 Art. 1 commi da 209 a 214.

Pertanto,a decorrere dal 31 marzo 2015, questa amministrazione non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica.

Ai fini di accettare le fatture pubblichiamo il nostro CODICE UNIVOCO UFFICIO da utilizzare per la trasmissione della fattura elettronica: UF2FZ7 -



Lunedì 30 Marzo 2015
RIPRISTINATO IL SERVIZIO “CIRCOLARI ALLA CLIENTELA” TRAMITE KOINE’

Ripristinato il servizio che il nostro Ordine, tramite KOINE’, mette a disposizione degli iscritti le circolari informative per la clientela (Eutekne), contenenti novità ed informazioni di tipo fiscale.

E’ possibile consultare le circolari nell’area riservata del sito Koinè con la password fornita dalla cooperativa ad ogni iscritto. In data 06.03.2015 è stata pubblicata l’ultima circolare n. 14/2015 in lingua italiana ed in lingua tedesca.



Martedì 18 Novembre 2014
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA – BILANCIO DI PREVISIONE 2015

In data 30.10.2014 è stata inviata al Vostro indirizzo PEC la convocazione per l’Assemblea generale degli Iscritti nell’Albo e nell’Elenco Speciale che si terrà il giorno 24 novembre 2014 alle ore 18:30, presso la Sala Plenaria del “TIS Convention Center” in Bolzano – Via Siemens 19.

La partecipazione all’assemblea è valida per il rilascio dei crediti formativi nelle materie obbligatorie della macro area A (2 crediti) e la prenotazione potrà essere fatta direttamente dal “Portale della Formazione Professionale Continua” selezionando la giusta località “BOLZANO” oppure “BRUNICO”.

L’Ordine ha ritenuto opportuno concedere alla società Quad, quale sponsor della serata, una breve presentazione dei servizi da loro offerti.



Mercoledì 17 Settembre 2014
NEWS AGGIORNAMENTI in materia di IMI e REVISORI ENTI LOCALI

IMI – Incontro con il Consorzio dei Comuni

Relativamente all’imposta IMI istituita a livello provinciale con legge 23 aprile 2014 n. 3, si informano i Colleghi che a seguito di quanto già comunicato nel mese di maggio u.s., il Consiglio dell’Ordine ha contattato il Consorzio dei Comuni per poter essere coinvolto nelle procedure attinenti lo sviluppo applicativo della nuova imposta dell’IMI.

Il Consorzio si è reso disponibile, ma al momento si è riusciti, tramite la nostra delegata dott.ssa Francesca Pasquali, ad avere almeno le informazioni riguardanti l’IMI, più che un reale coinvolgimento nella possibilità di intervenire costruttivamente nell’applicazione dell’imposta. Riportiamo lo stato della situazione ad oggi:

- L’Odcec di Bz è riuscito a proporre la “tolleranza” nel pagamento della prima rata dell’IMI per il Comune di Bolzano ed è riuscito ad ottenere che almeno nel Regolamento standard Comunale IMI predisposto dal Consorzio, ci fosse scritto che non vengano previste sanzioni per l’anno 2014 se si salda l’IMI complessivamente entro la seconda rata. A tal proposito si invitano i colleghi a verificare, nell’interesse dei propri clienti, i Regolamenti comunali in materia, che devono essere approvati entro il 30 settembre 2014.

- Entro il 31 ottobre 2014, la Provincia di Bolzano, presumibilmente la ripartizione 7, ai sensi della suddetta Legge provinciale, deve rendere pubblico sul sito Internet, l’elenco complessivo di tutti i Comuni con relative aliquote deliberate e agevolazioni o maggiorazioni previste per l’IMI e dichiarazioni sostitutive richieste per i casi specificamente previsti. - Entro il 30 giugno 2015 dovrà essere presentata la dichiarazione IMI prevista ai sensi della Legge provinciale n. 3/2014, con le informazioni richieste. In determinati casi, qualora sia attesa ad es. documentazione allegata oppure vi siano circostanze per le quali sia prevista la decadenza, dovranno essere compilate e presentate delle dichiarazioni sostitutive che certifichino quanto richiesto.

- Rimangono in sospeso due quesiti che il Consiglio dell’Ordine, in sintonia con il Consorzio dei Comuni, sta predisponendo ufficialmente nei confronti di due Istituzioni: il primo è rivolto all’Agenzia delle Entrate, in merito alla richiesta di dati già in possesso della Pubblica Amministrazione, che ai sensi delle ultime normative, non devono essere ripetutamente forniti dai contribuenti; si fa riferimento, ad es. alla registrazione dei contratti d’affitto, i cui estremi possono essere messi a disposizione dall’Agenzia stessa, anziché richiedere la documentazione ai contribuenti da portare ai Comuni, per i casi previsti dalla Legge sull’IMI. Il secondo è indirizzato al Presidente della Provincia dott. Kompatscher per risolvere la situazione circa l’assorbimento IRPEF dell’IMI e/o relative detrazioni previste ai fini IRES, visto che si tratta di imposta provinciale e deve essere coordinata con la normativa nazionale.

- E’ stato anticipato che il codice di pagamento IMI per la seconda rata, dovrebbe essere lo stesso previsto per la prima rata, ma si attendono le conferme ufficiali.

 

REVISORI ENTI LOCALI – Delibera Rip. 7 Provincia Autonoma di Bolzano

Relativamente i Revisori Enti Locali e la loro formazione si comunica ai colleghi che un comitato dell’Odcec di Bz insieme all’ANCREL, in particolare la dott.ssa F. Pasquali, il dr. A. Groebner e il Rag. Romano, si sono fatti parte attiva, nella preparazione della delibera provinciale n. 1060 del 9/09/2014, su delega di legge regionale, che ha definitivamente previsto le regole per la formazione dei Revisori degli Enti locali, i crediti formativi e l’inclusione dei professionisti in un elenco provinciale apposito che verrà pubblicato sul sito provinciale e dell’Ordine stesso.

Si allega alla circolare, il testo di legge approvato, ponendo attenzione alle scadenze previste: dal 2015 occorre maturare i crediti previsti ai fini della formazione per essere inclusi nell’apposito elenco, che sarà attivo dal 2016 e poter essere scelti dai Consigli comunali. Sarà nostra premura dare in seguito ulteriori informazioni in merito ai programmi dei corsi accreditati, luoghi e data di svolgimento.



Venerdì 18 Luglio 2014
ELEZIONI CNDCEC - ESITO BOLZANO

Il Consiglio dell’Ordine di Bolzano a seguito delle operazioni di voto per l’elezione del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili in carica per il periodo 1° gennaio 2013 – 31 dicembre 2016, tenutesi il giorno 16 luglio 2014, ha espresso il proprio voto a favore delle seguenti liste:

Lista Dottori Commercialisti contraddistinta dal contrassegno/motto:

“Vivere insieme la professione”

Candidato Presidente: Gerardo Longobardi

Lista Ragionieri Commercialisti contraddistinta dal contrassegno/motto: 

“Vivere insieme la professione: l’orgoglio del commercialista”

Candidato Vice Presidente: Davide Di Russo



Martedì 24 Giugno 2014
NUOVO ACCORDO TERRITORIALE

Cari Colleghi, 
 
Conf Professioni Alto Adige, a cui il nostro Ordine aderisce fin dalla Sua fase costitutiva a mezzo dell’UGDCEC, dopo una serrata azione di sensibilizzazione presso le altre Parti Sociali presenti sul nostro territorio provinciale, è riuscita a portare alla firma in data 20.06.2014 il Nuovo Accordo Territoriale per i dipendenti degli studi professionali della Provincia autonoma di Bolzano del quale, pensando di farTi cosa gradita, Te ne alleghiamo una copia in formato pdf. 
 
Prossimamente Conf Professioni, l’Ordine dei Consulenti del Lavoro ed il nostro Ordine organizzeranno un’incontro per la presentazione e l’approfondimento dell’Accordo a cui verrai invitato a partecipare. 
  
Il Segretario
Giovanni Romano



Mercoledì 18 Giugno 2014
RELAZIONE INCONTRO CON LA C.C.I.A.A.

Recentemente la nostra consigliera delegata dott.ssa Barbara Giordano ha incontrato il Funzionario della C.C.I.A.A. di Bolzano per esporre alcune tematiche d’interesse comune, rilevate nei rapporti tra le parti.

Riepiloghiamo di seguito quanto discusso:

 

AZIENDE SPECIALI ED ENTI LOCALI: OBBLIGO ISCRIZIONE E DEPOSITO BILANCI

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato la circolare n. 3669/C del 15.04.2014 volta a fornire le istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti.

La circolare chiarisce le modalità riguardanti le aziende speciali le quali sono tenute ad iscriversi nel Registro delle Imprese, e le modalità concernenti gli Enti Locali i quali sono tenuti ad iscriversi al REA.

(leggi la circolare)

 

ATTRIBUZIONE CODICE FISCALE PER SOGGETTI NON RESIDENTI

L’attribuzione del codice fiscale per soggetti non residenti è requisito assolutamente indispensabile per poter procedere con l’inoltro ed il relativo accoglimento della pratica. Vista l’immediatezza dell’applicazione di tale adempimento e la sicura esigenza di attribuire anche all’ultimo momento il codice fiscale (in quanto non ancora in possesso al momento della redazione della pratica), si è concordato di procedere operativamente come segue: - attribuzione nell’immediato di un codice fiscale “presunto o fittizio” che dir si voglia, dandone notizia all’interno delle “note”. Per cui sarà necessario segnalare una frase del tipo “stante l’urgenza della pratica il legale rappresentante dichiara di aver attribuito al sig./Sig.ra/società/ente/ecc. un codice fiscale fittizio” (allegando ove possibile anche la dichiarazione in tale senso sottoscritta dal legale rappresentante della società per cui si sta redigendo tale pratica). Se non si potesse inoltrare tale dichiarazione la Cciaa consiglia ovviamente di procurarne una da tenere agli atti presso lo Studio in modo da non avere problematiche se richiesta in  futuro. Con tale procedura la Cciaa riescono ad accettare la pratica ed archiviarla nel sistema  cancellando prima d’ufficio il codice fiscale fittizio. La Camera di Commercio ha sottolineato l’importanza di comunicare ai Colleghi che tale procedura non deve essere la regola e che vale solo per questi  primissimi mesi, dato che la normativa è entrata in vigore da poco.

La comunicazione del codice fiscale corretto può essere fatta anche con la prima pratica utile successiva e quindi non con un’ulteriore apposita comunicazione. Per esempio: se non avviene alcuna modifica all’interno della società (tipo: cessione quote) prima della presentazione del bilancio di esercizio e quindi della conferma o modifica dell’elenco soci, la comunicazione del codice fiscale corretto può essere fatta con questa ultima pratica.

 

NUOVA GUIDA TRIVENETO

E' disponibile una “GUIDA TRIVENETO”, inerente le procedure per il deposito di tutti gli atti e relativi allegati al Registro delle Imprese. - Consulta la guida

 

PIATTAFORMA STARWEB

Vi sono ancora alcune pratiche che i colleghi inviano con STARWEB e che invece devono essere redatte con FEDRA PLUS.

STARWEB è una piattaforma  non ancora completa al 100% e quindi non totalmente utilizzabile. La Camera di Commercio chiede di leggere preventivamente le linee guida che ci sono sul sito onde evitare di dovere rielaborare la pratica una seconda volta.

Infatti loro non possono intervenire d’ufficio in tal senso, perché il sistema Unioncamere non permette la variazione da parte degli uffici interni.

E’ stata richiesta ed ottenuta la possibilità di inserire nella GUIDA TRIVENETO una parte schematica in cui verranno elencate le pratiche gestibili  con STARWEB piuttosto che con FEDREA PLUS, in modo che i nostri collaboratori siano facilitati  e ne abbiano un immediato riscontro.

 

QUESTIONE TRADUZIONE VOCI DI BILANCI

Ci siamo accordati come segue: la CCIAA procederà al loro interno ad elaborare la bozza in tedesco che dovrebbe essere pronta indicativamente entro novembre prossimo.

Appena terminata ce ne invieranno una copia per apportare le modifiche che riterremo opportune in modo da pubblicare la versione definitiva entro fine anno in corso.

 

GUIDA BILANCI

Unioncamere ha predisposto la “GUIDA BILANCI”. La CCIAA Bolzano sta' predisponendo la versione bilingue.  Il documento è attualmente disponibile in italiano al sito della CCIAA (oppure clicca qui).



Venerdì 13 Giugno 2014
IMI: VERSAMENTI IN ACCONTO ENTRO IL 16.09.2014
Caro Collega,
 
in riferimento alle precedenti comunicazioni sono lieto di confermare che, come promesso dal Sindaco Luigi Spagnolli, è stata approvata la delibera attestante che i versamenti IMI in acconto, relativamente gli immobili siti nel Comune di Bolzano, potranno essere effettuati entro il 16 settembre 2014.
 
Il Segretario
Giovanni Romano


Mercoledì 16 Aprile 2014
ASSEMBLEA GENERALE DEGLI ISCRITTI

In data 16/04/2014 alle ore 18:00 si è tenuta l’assemblea generale ordinaria. E’ stato approvato il bilancio consuntivo 2013.

In allegato tutta la documentazione e la relazione del Presidente.



Lunedì 20 Gennaio 2014
BACHECA ONLINE

▪  CIRCOLARI KOINE’  ▪

Ricordiamo che, tramite KOINE', il nostro Ordine mette a disposizione degli iscritti le circolari informative per la clientela (Aristeia), contenenti novità ed informazioni di tipo fiscale.

E’ possibile consultare le circolari nell’area riservata del sito Koinè con la password fornita dalla cooperativa ad ogni  iscritto. In data 06.11.2014 è stata pubblicata l’ultima circolare n. 30/2014 in lingua italiana ed in lingua tedesca.


▪ ORARI DI APERTURA SEGRETERIA  

La segreteria dell’Ordine è aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 13.00.